La crisi climatica deve essere al centro della campagna elettorale

La crisi climatica deve essere al centro della campagna elettorale

Le elezioni politiche che si terranno il 25 settembre in Italia saranno le prime a svolgersi da quando Fridays for Future ha iniziato le sue mobilitazioni nel 2018. Da allora, si è assistito a un’enorme presa di consapevolezza da parte della popolazione sul tema della crisi climatica.

Questa preoccupazione però non si è riflessa in un reale cambio di rotta della politica italiana, che si è limitata a riempirsi la bocca di parole vuote (“ambiente”, “green”, “sostenibilità”, “2050”). Finora i politici sono riusciti a sfuggire alle conseguenze della loro inaccettabile negligenza. Le misure messe in campo sono state largamente insufficienti…

LEGGI TUTTO L’ARTICOLO

FONTE | SOSTENERE L’AUTORE